Interviste

Lunedì 04 Aprile 2011 06:02

Accomodiamoci nel nostro salotto letterario, dove oggi andremo a scoprire una poetessa dalle mille risorse, nonché brillante redattrice de La Mente e il Cuore “Raggioluminoso”

D: “Parlaci un po’ di te, della tua vita.”

R: Raggioluminoso nasce come “entità” il 9 novembre 2009. Troppo giovane per poter tracciare qualcosa di veramente significativo. La persona che si “cela” dietro questo nick ha deciso di rimanere nell’anonimato, quindi, di lei non si sa nulla. Meglio così per i lettori che, viceversa, si sarebbero anche “trippati” a leggere. Chissà perché sento sospiri di sollievo …

D: “Quando è nata la tua passione per la poesia?”

R: La nascita della passione per la poesia coincide con la nascita di Raggioluminoso.

D: “Cosa pensi della poesia contemporanea?”

R: La demarcazione di confini temporali è solo pura convenzione. Il linguaggio, essendo specchio della società, cambia con il passare del tempo, trovo che questa sia la maggiore differenza in riferimento alla schematizzazione delle “correnti letterarie” che esprimono, comunque,  una condizione di vissuto “storico-personale”. Alla fine sono sempre gli stessi i problemi delle persone, oggi preferiamo racchiudere le emozioni all’interno dell’etichetta “intelligenza emotiva”, ma nulla è cambiato. L’amore, la rabbia, la gioia, il dolore, gli eventi, … e la scontentezza della classe politica sono sempre esistiti. Il genere umano non impara nulla dal suo passato e ciclicamente i temi ritornano, cambiando solo nello stile e nella forma. Quindi, posso asserire di considerare contemporanea tutta la poesia che veicola messaggi “universali” che sono ancora, e saranno sempre attuali. Tutti noi, prima o poi, siamo o saremo in mezzo a quella “selva oscura”, per esempio. La Poesia non ha tempo e non ha età. Posso così affermare, in generale, che mi piacciono alcuni autori e non ne gradisco altri. Molti di quelli osannati dalla critica e dal pubblico proprio non riesco a leggerli e spesso, ritengo che vengano costruite delle “mode” anche in riferimento al gusto letterario – che di sicuro è guidato e ben condotto dai media. Quindi potrei affermare di essere una “randagia” di versi, viaggiando nel tempo e nello spazio per deliziarmi fra pagine di autori che magari sono assolutamente sconosciuti ai più o dimenticati e che non godono particolari favori da parte di quasi nessuno.

D: “Quali sono a tuo avviso i valori che una poesia deve trasmettere al lettore?”

R: Mi piacerebbe leggere poesie che sviscerino i problemi di questa società così “malsana”, impegnata alla valorizzazione dell’egoismo e dell’esasperazione di nefandezze. Il vero valore dovrebbe essere il respiro dell’essere al di là di ogni possibile strumentalizzazione: l’Amore universale, concetto che si dovrebbe trasferire e traslare nei confronti del mondo intero. Invece oggi viviamo in una società dove prevalgono individualismo ed egoismo. Mi piacerebbe poter invertire questa tendenza per una maggior comprensione del vero senso della vita.

D: “Hai mai pubblicato libri tuoi?”

R: Non ci ho mai pensato, prima di tutto perché io stessa devo ancora comprendere se ciò che scrivo possa essere considerato tale. Tuttavia, qualche mio scritto è presente in alcune raccolte di poesie e mi urge qui l’obbligo di citarne una, anche come forma di ringraziamento, la lodevole iniziativa di  “LaMenteEilCuore”, il cui titolo è Attimi di Poesia di AA. VV., edito da ilmiolibro.it

D: “Hai partecipato a Concorsi Letterari nella tua vita?

R: Sì, ho partecipato a Concorsi, direi che gli esiti sono stati più che positivi, al di là di quello che avessi mai potuto auspicarmi. L’ho fatto per capire se quello che scrivo possa avere una minima valenza, se avesse potuto incontrare il gusto dei lettori. Mi arrovello sempre in riferimento a questa questione.

D: “Se dovessi descrivere il tuo stile poetico, come lo definiresti?”

R: Non so né definire, nè tantomeno dare un giudizio in riferimento al mio “stile poetico” – questo compito lo lascerò ben volentieri a te, caro Max ed ai lettori. Del resto, un modo significativo per la conoscenza di noi stessi, passa anche e proprio attraverso le persone con cui ci confrontiamo. Posso dire che alcuni mi definiscono barocca, soprattutto in riferimento agli aggettivi di cui abbondo. Personalmente, non riesco ad appellare con il nome di “poesia” quello che scrivo. Per me sono “bisticci di parole” e adoro le metafore, ben sapendo che questo porta a una difficoltà di comprensione per chi legge.

D: “Quali sono le cose che non sopporti in un testo poetico?”

R: Non sopporto l’esasperazione: il verseggiare “forte”, troppo volgare o troppo violento.

D: “Quali sono gli autori del nostro tempo che preferisci?”

R: Non c’è un autore particolare e nemmeno tutto di uno stesso autore mi piace. E un po’ ho anticipato la risposta in una domanda precedente.

D: “Oltre alla scrittura hai altri hobby?”

R: Raggioluminoso vive solo ed esclusivamente all’interno del mondo poetico, poi la persona che si “cela” sotto questo pseudonimo è assai vivace e molto impegnata.

D: “Secondo te la rete è un mezzo essenziale per diffondere la cultura al giorno d’oggi?”

R: Secondo me si sta mitizzando troppo la rete, che ha certamente i suoi lati positivi, ma ha anche molti risvolti negativi. Dipende sempre dall’uso che se ne fa ed io ne ho un concetto assai particolare. La cultura deve avere basi solide che penso si costruiscano, prima di tutto, al di là della rete. Piuttosto, la ritengo valida come diffusione di informazione. L’Italia certo non brilla in riferimento alla classifica mondiale, in riferimento alla libertà di stampa. Ecco che allora attingo le notizie dai giornali stranieri che sono più “veritieri” e che trovo in internet.

D: “Come vedi il futuro della nostra società?”

R: Questa è una domanda a cui Raggioluminoso è alquanto impotente non potendo apportare nessuno spiraglio di luce o non tanto quanto vorrebbe e, come avevo già detto, alla fine il genere umano non cambierà mai quelle che sono le sue caratteristiche e la storia ci insegna.

D. “Quali sono le cose che ti preoccupano di più?”

R: La deriva. L’uomo, in generale, si sta sempre più chiudendo in se stesso, non ci sono più valori forti, ideologie in cui credere: troppo apparire e poco essere, troppo egoismo e poco amore. Moltissime sono le cose che mi preoccupano, soprattutto quando … ma mi autocensuro, visto che siamo in Italia e non c’è una forte libertà di pensiero. Quello che aborro in particolare comunque, potrei sintetizzarlo come: cinismo populista e sciacallaggio politico, e dentro questi concetti si ritrova tutto il peggio che il genere umano possa esprimere di sé.

D: “Come sogni il tuo domani?”

R: Raggioluminoso si auspica di portare qualche sorriso nei volti di chi soffre, questo è un dei motivi per cui si firma Flox: un semplice fiore che vuol dire complicità e intesa.
Colei che si cela dietro il nick di Raggioluminoso è una persona realizzata e molto felice: troppa la gioia quando anche ogni respiro assurge a invisibile percepito e perciò stesso Amore. Quindi, per rispondere alla domanda: sogno di poter continuare a respirare.

Vorrei concludere questa intervista, con un sincero ringraziamento, stringendo forte le persone che mi hanno aiutata, che hanno creduto in me e che continuano a sostenermi (le sto “silenziosamente” nominando a una a una, con infinita riconoscenza e amore), i loro nomi sono incisi nel mio cuore.
Non dimentico nemmeno di ringraziare tutti/e coloro che mi leggono dedicandomi attenzione e di questo sono loro molto grata.

E noi siamo grati a te cara Flox per averci deliziato con la tua presenza. Per tutti coloro che vorranno leggerti se non l’hanno ancora fatto riporto il link del tuo blog personale  http://pensierodalcuore.splinder.com/

Grazie Flox, è stato un piacere parlare un po’ di te.”

a cura di Massimo Verrina

Una risposta a Interviste

  1. Rosemary3 ha detto:

    Ed è stato un piacere per me conoscerti un po’ di più…
    Ros

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...